Background Image

Tutto per amore, solo per amore e sempre per amore

Carissimi,
questa è la nostra grande vocazione nella nostra quotidianità.
Nell’amore di Dio l’uomo trova tutto ciò di cui ha bisogno; trova il vero senso della vita, la bellezza di essere uomo, la forza di affrontare varie malattie che travagliano la sua preziosa vita. Nell’amore di Dio, l’uomo trova la forza di affrontare, l’incomprensione e la solitudine con l’energia che scaturisce dalla preghiera, dalla celebrazione eucaristica e dalla vita sacramentale.
Con l’amore di Dio dentro di noi siamo certamente in grado di non temere più il dolore fisico, spirituale, morale e psicologico. “Tutto posso in Cristo Gesù che mi dà forza e grazia” (cfr Fil 4,13).
L’amore di Dio è un amore ardente, trasfigurante, irradiante e diffusivo. L’amore di Dio è una fiamma che arde senza mai consumarsi. È dall’amore che nasce speranza, coraggio, gioia di vivere e gioia di donare. È dall’amore di Dio che nasce la vita, la bellezza della vita, la libertà, il perdono, il servizio caritatevole e benevolo verso i bisognosi, i diseredati, i più poveri tra i poveri.
Ci dice san Giovanni: «Se uno dice: “io amo Dio” e odiasse il suo fratello è un bugiardo. Chi infatti non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede» (1Gv 4,20). E sant’Agostino precisa: “Dire di amare Cristo, Capo, senza amare le sue membra [che sono i fratelli] è come se abbracciasse il corpo di un amico e, nel contempo, gli abbracciasse i piedi con scarpe chiodate”.
Ama chi prega e prega chi ama. Amare significa vivere la preghiera nel nostro quotidiano. Pertanto, la preghiera è necessaria per amare. È necessaria quanto il respiro per la nostra ossigenazione spirituale. “Se manchi tu in me, o Signore, - pregava Charles de Foucauld -, io risulto una povera patacca traballante, ma se tu dimori in me, in un intimo dialogo, io mi trasformo in una sontuosa cattedrale”.
L’amore ha bisogno di presenza, dell’incontro, del dialogo profondo. Si prega con amore e per amore! Si ama pregando e si prega amando.
Ci dice san Giovanni Crisostomo: “Chi prega ha le mani sul timone della storia”.
L’Eucaristia è la preghiera per eccellenza, è una preghiera impregnata dell’amore infinito di Dio donato all’umanità: è amore che si fa pane spezzato e donato per la santificazione dell’uomo. L’Eucaristia è il cuore della Chiesa che pulsa amore a tutta l’umanità. È il vertice della preghiera cristiana. È il roveto ardente che non cessa mai di ardere. È potenza di grazia che ci fa dire con la vita ciò che ha potuto dire san Paolo: «Non sono più io che vivo, è Cristo che vive in me» (Gal 2,20).
Maria, Madre di Dio e della Chiesa, accompagni il nostro cammino di fede, di speranza e di carità.

Don Adriano

 

Il nostro vivere è la carità di Cristo

LETTERA DI DON ADRIANO AI VOLONTARI

Volontari carissimi,

voi siete tutti preziosi nel cuore di Dio, Padre di infinita bontà e tenerezza per tutta l’umanità, ma anche nel cuore del Cenacolo Eucaristico della Trasfigurazione quando siete  in servizio ai poveri, agli ammalati e ai bisognosi.
Nel cuore di ciascuno di noi ci sia sempre un battito d’amore di Dio in Cristo Gesù nello Spirito Santo per nutrire la nostra vitalità in servizio a coloro che vivono ai margini della società e alle persone senza fissa dimora che hanno bisogno di qualcuno che sappia accoglierle, ascoltarle e donare loro un saluto carico di amicizia, di tenerezza e di attenzione.
È Gesù che ha chiamato ciascuno di voi, il Cenacolo Eucaristico della Trasfigurazione, suscitando in voi la gioia di accogliere e di donare bontà in un servizio caritatevole al prossimo sempre più povero di salute, offrendo loro il cibo con tanto amore e con amicizia, quella vera.
Noi siamo certi che Gesù è accanto a noi e cammina al nostro fianco; egli ci sostiene nella nostra mirabile missione, a volte non facile da compiere. Gesù è anche presente nel prossimo, nei più poveri tra i poveri e guarda ciascuno di noi in servizio per vedere se lo serviamo come lui ci ha insegnato, se lo serviamo esercitando la carità, l’accoglienza e la bontà.
Certo è che non dobbiamo dimenticare la cruda realtà sovente dolorosa e difficile in cui si trovano molte persone, come le molte situazioni di abbandono o di scarsa accoglienza. Non dobbiamo dimenticare che ogni persona che fa parte integrante della società ha dei diritti: diritti inalienabili di giustizia, di promozione umana e sociale, per tutti senza discriminazioni di nessun genere.  
Ogni persona è sacra perché è opera meravigliosa di Dio. Pertanto, ogni gesto, ogni sorriso, ogni servizio amorevole e caritatevole deve essere l’espressione che Dio ci ama, che Dio è amore e che è misericordioso.
Lo Spirito Santo animi tutto il Cenacolo Eucaristico della Trasfigurazione con la potenza dell’amore di Dio Padre e di Cristo Gesù; animi ciascuno di noi rendendoci sempre più solidali in servizio gli uni verso gli altri. Facciamo conoscere a tutti la carità di Cristo Signore, l’amore Dio, la sua amabilità e la sua misericordia.
Continuiamo, continuiamo a donare sempre e dovunque il meglio di noi stessi. Più si ama, più Dio di infinita bontà versa amore nel nostro cuore e nella nostra vita.
Con riconoscenza per tutto ciò che fate, donate e siete, vi saluto con tanto affetto.

Torino, luglio 2019

Vostro don Adriano

 

Chiusura dell’anno pastorale a Grottasanta di Siracusa

di Salvatore Gionfriddo

Ritorna a Siracusa don Adriano Gennari per la chiusura dell’anno pastorale della nostra comunità. Parrocchiani e fedeli lo accolgono con affetto e lo apprezzano perché conoscono l’impegno del sacerdote cottolenghino nell’assistenza ai malati, ai poveri e ai bisognosi.
Don Adriano ci invita a conoscere e a seguire Gesù,” luce vera che illumina ogni uomo” (Gv 1,9)...

Leggi tutto

MENSA DEI POVERI

Via Belfiore 12, Torino
Guarda la mappa


Distribuzione pasti freddi:
domenica e festivi - mattina (ore 9-12).
Tutto l'anno

Distribuzione pacchi famiglia:
mercoledì pomeriggio dalle 14 alle 16

Mensa preserale calda:
dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19

CENTRO DI ASCOLTO

Corso Regina Margherita 190
10152 Torino
Guarda la mappa
T 011 4377070
info@cenacoloeucaristico.it

Orario di ricevimento:
Lunedì dalle 7,30 alle 10,30
Giovedì dalle 13,30 alle 17,00

CASA DI SPIRITUALITÀ

Monastero Abbaziale Cistercense di Casanova. Carmagnola (Torino)
Guarda la mappa

T 011 979 52 90

Aperto ogni domenica e festivi dalle 15 alle 18.
Don Adriano riceve il sabato dalle 6,30 alle 11. Segue celebrazione eucaristica.

Per partecipare alle celebrazioni a Casanova presiedute da don Adriano, è possibile prenotare il pullman telefonando a Michelina al numero 349.2238712. Partenza da Settimo T.se ore 13,00 – da Piazza Maria Ausiliatrice – Torino ore 13,45.

Dove c’è vero amore di Dio c’è sempre servizio per l’uomo, un servizio, però, fatto con gioia, con umiltà e con tenerezza. 

(Don Adriano)